Scendevi…
 
Scendevi
ogni giorno a dirotto
tra le fasce d’ulivo,
rasentando
gli stretti tornanti
a cavallo di una bici cadente
dai freni consunti,
in gara perenne
con l’amico di sempre.
Ritrovavi
a Pié di Fontona,
tra buche fangose,
altre occasioni
di nuove rincorse.
Scarpe e calzoni
conservavano il marchio
di questi percorsi,
segno perenne
di “quei della valle”
tra la banda del borgo.
Chiusi confini
di una infanzia mesta
vissuta in bilico
tra un povero paese
e una città modesta.
 
Fontona, ottobre 2002