R.A.is
 
Proteso sul bordo
di loschi pensieri,
smanioso ed ingordo           
di guai piu' seri,
 
la cicca cadente
il fumo negli occhi,
lo sguardo indecente
rigonfio di spocchia
 
Sorrisi nutriti
di parole suadenti,
pensieri esibiti
col pugnale tra i denti.
 
La scia di profumo
a nutrire il narciso,
miscelata a sudore
gocciolante dal viso.
 
Succhiare potere
da fonti malate,
sognando di bere
da calici ambrati,
 
vendendo promesse
di foglie nel vento,
azzardo e scommessa
da eterno fetente.
 
Mentire e' bisogno
profonda esigenza,
squallido sogno
di finta innocenza.
 
Hai fatto carriera
sguazzando nel fango,
auguri sinceri
di esequie di rango.
 
Genova, novembre 2010