Briga col vento (*)
 
   Briga permanente
tra oscillar di canne
e folate di vento,
col sole da paciere
in quest' isola confinata
in cui il fluire dei ricordi
precipita nel presente
ed i colori d' ogni casa
si impastano vivaci
con la cordialità della gente.
   Svaniscono qui i confini
tra terra e mare,
al termine del bagnasciuga,
compaiono
finocchio marino ed elicriso
pronti a dialogare.
   Erbe selvatiche ribelli,
vittoriose sui coltivi,
hanno smesso di nutrire carcerati
e imperversano sui declivi.
   Un filo d' ombra è merce rara,
il sole seduce ogni pensiero,
i sogni dei bambini
si popolano d' alberi giganti,
ogni abitante,
metà isolano metà migrante,
sognando ancora di volare
a cavalcioni delle fate
sulle tue nere rupi,
torna ogni estate ad annusare
il profumo delle ginestre
che illumina di giallo canarino
i passi del percorso mattutino.
 
Ventotene, aprile 2016  
 
(*) Da: M.CALBI, A.BARLETTA, R.MARTINERO, A.VILLANI, Pandataria-Fiori a Ventotene e Santo Stefano, ULTIMA SPIAGGIA, 2017